Ordinanza n. 36097 23 novembre 2021

La Suprema Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 36097 del 23 novembre 2021 ha ribadito che la genericità della fattura non basta ad escludere la deducibilità dei costi...

La Suprema Corte di Cassazione con l’ordinanza n.36097 del 23 novembre 2021 ha ribadito che la genericità della fattura non basta ad escludere la deducibilità dei costi, se supportata da una documentazione idonea a ricavare la ragione e la coerenza economica dell’operazione. 

In particolare, i giudici di legittimità hanno ritenuto fondata la censura del contribuente il quale aveva domandato la cassazione della sentenza di appello posto che i giudici di secondo grado non avevano fornito alcuna spiegazione sull’irrilevanza della documentazione allegata dalla contribuente, pervenendo a una motivazione contraddittoria ed escludendo la prova dell’inerenza dei costi senza tuttavia considerare l’attività svolta dalla società e il servizio a cui si riferivano le fatture in esame. 

Richiamando l’ormai consolidato orientamento dei giudici di legittimità, la Corte ha ribadito che se da un lato “sia in tema di imposizione diretta sia in tema di Iva, la fattura costituisce elemento probatorio a favore dell'impresa soltanto se redatta in conformità ai requisiti di forma e di contenuto prescritti dal D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, art. 21,ed idonea a rivelare compiutamente natura, qualità e quantità delle prestazioni attestate” dall'altro, tuttavia allorquando l’Ufficio ne contesti la genericità, in ogni caso “la parte contribuente può comunque integrare il contenuto della fattura con elementi di prova idonei a dimostrare la deducibilità dei costi (cfr. Cass. n.1147/2010)”. 

# accertamento # deducibilità costi # fatture generiche

Condividi

News Correlate

Risposta ad interpello n. 4 del 7 gennaio 2022

Con la risposta ad interpello n. 4/2022 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il contribuente che abbia domandato all’Amministrazione Finanziaria la liquidazione...

leggi tutto
Risposta ad interpello n. 17 del 2022

Con la risposta a interpello n. 17 del 12 gennaio 2022, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al trattamento dei dividendi corrisposti da una società...

leggi tutto
Sentenza della Corte di Cassazione n. 483 dell’11 gennaio 2022

Con la sentenza n. 483 dell’11 gennaio 2022, resa in un giudizio seguito dal nostro Studio, la Corte di Cassazione ha affermato che anche in materia di Irap...

leggi tutto